Prospezioni geoelettriche di superficie (Electrical Resistivity Tomography)

La profondità di investigazione e risoluzione varia in funzione del numero di elettrodi e della distanza interelettrodica; è possibile raggiungere profondità superiori ai 100m per l’analisi qualitativa della resistività.

Campi di applicazione

Le tomografie elettriche di superficie rappresentano una metodologia molto efficace e speditiva ed è in grado di fornire importanti informazioni sul modello geologico del sottosuolo; sono molto utili nell’ambito di indagini in aree a rischio idrogeologico (cavità, frane ecc.), per studi e monitoraggi su discariche e per le valutazioni sulla circolazione idrica sotterranea. Molto importanti sono le valutazioni della resistività del sottosuolo per la progettazione di opere di protezione catodica profonde e le attività di monitoraggio della integrità del telo delle discariche.

Strumentazione

N.2 GEORESISTIVIMETRI SYSCAL PRO R10 96 e SYSCAL JUNIOR SWITCH 48 in grado di gestire fino a 96 elettrodi con 10 canali di acquisizione; attraverso il software ERTLAB3D e VIELAB3D è possibile acquisire ed elaborare dati in modalità 3D.